Spettacolo "Mondo sommerso - Lavorare con i piedi nell'acqua"





MONDINE MONDINE


data
18 December 2010 dalle ore 21:00 alle ore 23:55

luogo
Sala Polifunzionale del Comune di FERRERA ERBOGNONE - Corso Repubblica

descrizione dell'evento

Il Gruppo Teatrale di Lomello coordinato dall'operatrice culturale CLAUDIA PASTORINI terrà lo spettacolo sabato 18 Dicembre alle ore 21.00.

Lo spettacolo gode del patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Lomello e di quello dell'ECOMUSEO.

 

TEATRO IN LAUMELLUM

Progetto di Teatro di Comunità

 

Progetto  a cura di Claudia Pastorini, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura di Lomello e  l’Unione dei Comuni di Lomello e Galliavola (PV).

 

Proseguire l’esperienza

Il Progetto raccoglie differenti tipi di esperienze: artistiche e creative, ma anche sociali ed educative. Forte delle attività maturate in quattro anni di lavoro, in sintonia con le attività proposte dall’Associazione Laumellum,  il Progetto propone:

1.    la prosecuzione dell’esperienza di laboratorio teatrale, iniziata lo scorso anno, aperta all’intera cittadinanza (ottobre- dicembre 2009);

2.    l’organizzazione di Serate Culturali (dicembre 2009– gennaio 2010, maggio e settembre 2010);

3.    l’animazione delle giornate di Festa (giugno 2010) in occasione della rivisitazione storica attorno alla figura di Teodolinda, regina dei Longobardi, e della sua corte.

 

1.            Il laboratorio teatrale

Obiettivo:approfondire il linguaggio teatrale.

Il Laboratorio è  lo spazio fisico e metaforico nel quale il Progetto nasce, si rinnova e si consolida. Gli incontri di  laboratorio approfondiscono la conoscenza di sé e degli altri e sono finalizzati alla conoscenza del teatro attraverso un training (allenamento) per il corpo e la voce e una serie di giochi individuali e collettivi che destrutturano, reinventano  e ricostruiscono gli  orizzonti di senso della comunicazione.

ll laboratorio ridisegna i nostri  spazi, tempi, idee, emozioni e percezioni; conduce alla costruzione collettiva di una ritualità, ponendo  l’attenzione su due aspetti fondamentali: le modalità di comunicazione specifiche del singolo e l’identità della coralità.

 

 

 

2.            L’organizzazione di Serate Culturali

Obiettivo: rendere visibile il percorso di laboratorio offrendo serate gratuite di vario genere, per aumentare le occasioni di scambio e condivisione culturale con i cittadini e il territorio e collaborare con i contatti dell’ambiente teatrale lombardo e le risorse creative del paese, nelle persone di Giuseppe Berri e le sue storie, Maurizio Nava e la sua musica, Franco Pelizza e le sue fotografie.

Gli eventi legati alle serate del Progetto  orbiteranno attorno al tema dell’immigrazione e si avvarranno dei contributi di:

Pierangelo Boccalari, Franco Pelizza e la ricerca e raccolta di storie locali; stralci di opere teatrali che trattano il tema.

I luoghi che ospiteranno le serate sono individuabili in:

San Rocco e il convento di Sant’Agata per Lomello, come luoghi d’interesse artistico;

la Pieve e la Chiesa della Madonna dello Zocco per Velezzo, come luoghi storici immersi nella campagna della lomellina.

 

3.              L’animazione delle giornate di Festa Medievale

Obiettivo: collaborare attivamente con l’apporto teatrale alla Festa promossa dall’Associazione Laumellum e sostenuta dall’Assessorato alla Cultura.

Si reitera un percorso consolidato, finalizzato all’animazione delle giornate dedicate alla rivisitazione storica, che coinvolgono tutta la comunità e impegnano i partecipanti nell’allestimento di un canovaccio narrativo interattivo (fiabe e filastrocche popolari) con gli ospiti della Festa, attraverso la creazione  individuale e collettiva che da quattro anni il gruppo gestisce con un buon livello di autonomia.