Chiese

Le Chiese scomparse

SAN LORENZO "Extra Muros" cioè "fuori le mura" con Priorato.


Sorgeva nella zona tra via XX Settembre e via San Lorenzo (che da esso prende il nome). Praticamente scomparsa. Di proprietà privata, prima fattoria, poi abitazione, ora vuota. Una lapide fu ritrovata nell'interno della fattoria. Subì varie vicende poi fu restituita al comune di Lomello che la fece porre sul muro esterno del gerontocomio verso il parco del Castello. Su di essa è inciso:

PRAEDIVM . HOC . PERT . 759. CIRCITER . JVRIS
BENEFICII . S . LAVRENTII . IN . INSIGNE . COLLEG . S . MARIAE
MAIORIS . LVMELLI . CONCESSVM . IN . EMPHITEVSIM
PERPETVAM . AVCT . APOSTOLICA . LAVRETIO
FRANCO . IOSEPHO . FRATRIBVS MIOTTI
ANNO 1766

Questo podere di circa 759 pertiche, di diritto del beneficio di San Lorenzo nella insigne collegiata di Santa Maria Maggiore di Lomello, concesso in enfiteusi perpetua, per autorità apostolica a Lorenzo, Franco Giuseppe Fratelli Miotti.
Anno 1766

CHIESA DI SAN BARTOLOMEO

Scomparsa, non sappiamo la sua ubicazione.

CHIESA DEI SANTI COSMA E DAMIANO

Scomparsa. Da alcuni documenti si rileva una possibile ubicazione presso il fossato delle mura.

SAN GIOVANNI

Chiesetta campestre, commenda dei Cavalieri di Malta, o Gerosolimitani, o Templari. Apparteneva ai Doria ed è scomparsa. Forse ubicata nei pressi della cascina San Giovanni Doria.