M. Corini

Michele Corini e Don Santo Magnaghi

Fondatori dell'Asilo Infantile Corini - Magnaghi di Lomello.

L'asilo trae origine da due testamenti olografi:

1) testamento dell'avv. Michele Corini in data 2.10.1883, pubblicato con Rogito Pinatel, notaio in Lomello, con atto 20.6.1885.

L'avv. Michele Corini nacque in Lomello nel 1803 da Carlo, pure avvocato, e da Capra Angiolina. Morì in Lomello il 17.6.1885, in età di 82 anni;

2) testamento del Cav. Canonico Prevosto don Santo Magnaghi in data 7.3.1885, pubblicato con rogito Secondo Vittoni, notaio in Vigevano, con atto 27.1.1886. Don Santo Magnaghi nacque in Lomello nel 1817 da Francesco e da Massazza Rosa, morì in Vigevano il 25.1.1886, in età di 69 anni.

Entrambi i testamenti costituivano lo statuto organico dell'Ente, in data 12.9.1888, approvato con Decreto Reale il 20.6.1889; ed aveva come scopo: "di custodire ed educare i fanciulli d'ambo i sessi, dai tre ai sei anni, appartenenti alle famiglie povere del Comune"; potevano anche essere ammessi i fanciulli delle famiglie agiate, dietro corrispettivo.

Alle spese dell'Asilo si provvedeva con i redditi lasciati dai due fondatori, con i proventi della beneficenza e con le quote pagate per i bambini appartenenti a famiglie agiate.

Lo statuto designava inoltre i membri di diritto e quelli elettivi dell'Amministrazione, tra i quali anche l'avv. Angelo Corini, nipote del fondatore, se residente in Lomello.

Dettava poi le norme di amministrazione che dovevano essere conformi alla legge 3.8.1862 sulle Opere Pie e relativo regolamento.